• 1
  • 2
  • 3

onde 1Le Onde D’Urto Focalizzate Radiali vengono generate con un impulso balistico, accelerando un proiettile ad aria compressa.
Quest'ultimo, a sua volta, produce un’onda acustica che, trasmessa all’interno del tessuto tramite un gel, stimola e riattiva l’attività cellulare, accelerando la guarigione.
Le onde d’urto sono state introdotte più di venti anni fa per la cura non invasiva dei calcoli renali. Ma si è scoperto che, durante i trattamenti dei calcoli, i tessuti circostanti subivano una guarigione più veloce. Ad oggi, le onde d’urto vengono utilizzate sia in campo medico che in quello estetico, in quanto riducono il dolore in minor tempo rispetto ad altri macchinari, con effetti collaterali marginali, e consentono di ottenere ottimi risultati nella riduzione del grasso in eccesso e nel miglioramento della lassità cutanea.


Indicazioni terapeutiche

onde 2In cosa consiste?

La terapia a onde d’urto consiste nell'irradiare, a livello di organo o di tessuto, impulsi di elevata intensità, che vanno a stimolare alcuni meccanismi biochimici con conseguente riduzione delle infiammazioni e dei sintomi del dolore, stimolazione della neoformazione di vasi sanguigni, riattivazione dei processi riparativi, riattivazione dell’osteogenesi riparativa (processo di formazione dell’osso).

Indicazioni al trattamento
Le onde d'urto sono considerate il trattamento ideale per tutti quei soggetti con problemi tendinei, problemi muscolari, dolore, dolore muscolare, piccole calcificazioni. Tale tecnica di trattamento viene usata anche in ambito estetico, grazie alla sua straordinaria efficacia nel trattare e ridurre visibilmente la cellulite.

Controindicazioni
Non sono state riscontrate particolari controindicazioni, ma il trattamento è ugualmente sconsigliato nei seguenti casi: infezioni e tumori ossei, problemi di coagulazione, pazienti portatori di pace-maker, donne in gravidanza.